Ambiente: Galletti, rispetto Terra fondamentale, puntare su educazione giovani  

Ambiente: Galletti, rispetto Terra fondamentale, puntare su educazione giovani
 
Fonte: adnkronos.com

“Il rispetto della Terra, il rispetto dell’ambiente è un valore fondamentale. Noi dobbiamo cominciare proprio dai giovani con l’educazione ambientale”. Così il ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti in occasione dell’inaugurazione del Villaggio per la Terra, questa mattina a Roma.  L’evento, organizzato da Earth Day Italia insieme al Movimento dei Focolari di Roma, si svolge dal 21 al 25 aprile al Galoppatoio di Villa Borghese e sulla Terrazza del Pincio: cinque giornate dedicate alla tutela del Pianeta mentre, il 22 aprile, tutto il mondo celebra la Giornata della Terra.  “Noi dobbiamo mettere a posto i disastri fatti negli anni passati: penso alle bonifiche, alle depurazioni, al dissesto idrogeologico ma soprattutto dobbiamo fare in modo che un certo modo di comportarsi, di fare impresa non si ripeta più – ha aggiunto il ministro – Dobbiamo cominciare dai giovani insegnando loro il rispetto dell’ambiente: questa manifestazione va in questa direzione”. “Dobbiamo amare il nostro Pianeta tutti insieme” e “tutti i giorni”, ha rimarcato Fabrizio Curcio, capo Dipartimento Protezione Civile, sottolineando anche lui l’importanza della formazione dei più giovani. “Siamo alla 47esima edizione” della Giornata della Terra, ha detto Pierluigi Sassi, presidente Earth Day Italia. “Dopo un lunghissimo percorso per sostenere lo storico accordo sul clima di Parigi che ci ha visto in prima linea – ha continuato – oggi ci ritroviamo 10 anni indietro con la politica americana che sta mettendo a rischio lo svolgimento di quel percorso già in sé difficile di raggiungimento della sostenibilità ambientale”. “L’Earth Day si cimenta quest’anno in questo percorso con più forte determinazione – ha detto illustrando alcune tematiche sviluppate all’intero del Villaggio per la Terra – un festival dell’educazione ambientale per sensibilizzare i giovani, un festival dell’economia circolare per fare il punto sulle buone pratiche e sulle strade da percorrere per far diventare green la nostra economia e poi un festival sulla mobilità sostenibile perché è anche lì che il cittadino può fare la differenza”. “Sullo sfondo il dialogo interculturale e interreligioso per la pace perché oggi la lotta per le risorse naturali diventa guerra e il cambiamento climatico crea apolidi in tutto il mondo. L’emergenza della pace è diventata emergenza anche ambientale e noi la porteremo dall’Earth Day al G7 Ambiente dove realizzeremo un grande summit che produrrà una Carta dei Valori e delle Azioni da portare ai grandi della Terra”, ha concluso.  

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.