Autonomia, Grasso vuole rimetterla a nuovo, Orlando vuole rottamarla  

Autonomia, Grasso vuole rimetterla a nuovo, Orlando vuole rottamarla  

“Il discorso dell’Autonomia siciliana è complesso: c’è chi vuole eliminarla e chi ne vuole di più. Bisogna eliminare le cose che non vanno e migliorare quelle che vanno”. Lo ha  detto il Presidente del Senato, Pietro Grasso, a margine di un  convegno a Palermo, in occasione del 70esimo anniversario della strage di Portella della Ginestra, parlando dell’Autonomia siciliana.

“Dico basta all’Autonomia siciliana”.  E’ quanto dice il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, Presidente di  Anci Sicilia, intervenendo a un convegno sulla strage di Portella  della Ginestra a Palazzo Steri, alla presenza del Presidente del  Senato, Pietro Grasso. “La mia non è una provocazione – spiega poi a  margine del convegno al’Adnkronos – Il mio è un invito ai siciliani a  riflettere sul cattivo uso che è stato fatto in Sicilia  dell’Autonomia. Siamo arrivati a una cronicità strutturale dei vizi,  per cui l’abolizione della speciale Autonomia o, quando meno, la sua  riduzione, sarebbe sicuramente un grande vantaggio”.

“Ad esempio, perché non prevedere che, decorsi i sei mesi  dall’approvazione delle riforme dello Stato, queste, se l’Assemblea  regionale siciliana non legifera, si applicano automaticamente anche  in Sicilia? Noi Comuni trascorriamo gran parte del nostro tempo a  invocare che si applichi in Sicilia la normativa che nel resto della  Sicilia si applica in tutti i Comuni”.

“E lo stesso vale per i cittadini che invocano troppe volte la  garanzia dei diritti, dall’assistenza ai disabili ad altri servizi,  che in Sicilia non vengono garantiti a causa di una speciale autonomia che ha fatto assumere alla Regione funzioni che altrove sono  comunali”, conclude.        (Ter/AdnKronos)

  1. Orlando ha perso la mia stima

    Reply

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.