Odio social e fake news, Boldrini: “E’ il tempo delle responsabilità”   

Odio social e fake news, Boldrini: “E’ il tempo delle responsabilità”   
Fonte: adnkronos.com

“Questo è il tempo delle responsabilità, per noi Istituzioni ma anche per tutti gli altri agenti che muovono in questo ambito”. Lo ha detto Laura Boldrini nel suo intervento alla Camera al workshop ‘Sicuri sul web per una navigazione consapevole’. La presidente della Camera ha annunciato che la commissione che ha lavorato alla Carta dei diritti del web “diventerà qualcosa di esterno con un tour nelle scuole, un passaggio culturale non da poco, per parlare delle tematiche del web, della rete, del digitale, di come essere cittadini digitali consapevoli”. Boldrini ha chiamato alla responsabilità anche gli altri media: “Mi auguro di vedere sulle reti tv e anche sugli schermi dei telefonini iniziative e campagne che mirino all’alfabetizzazione civica, alla conoscenza dei diritti propri e altrui”. Perché, ha messo in guardia la presidente della Camera, “l’odio sta marcando il discorso pubblico, è la cifra che si sta diffondendo nella vita quotidiana e nel modo in cui ci si relaziona tra avversari politici”. Per Boldrini, però, “il tema della responsabilità non può non toccare i social network, che non sono semplici autostrade su cui viaggiano tweet, post o video dei quali non si assumono responsabilità. Non può essere così. Voglio invitare i social media a essere parte attiva e integrante della battaglia contro l’odio”.  In particolare, la presidente della Camera ha chiesto: “Da che parte sta Facebook, dalla parte di chi denuncia le violenze o dei violenti? Non l’ho ancora capito”. La presidente della Camera ha richiamato in particolare l’attenzione sulla “nuova frontiera della violenza sulle donne, che è digitale. L’ho denunciato, fatto delle proposte nel merito, ma ho avuto risposte del tutto generiche e spero che ci sia la compiacenza di rispondere nel merito”. Altro aspetto importante, quello delle fake news. “Non sono goliardate, cose che si decidono tra 4 amici al bar. Sono strutturate, decise a tavolino e lanciate o per far soldi o per delegittimare le persone – ha detto Boldrini – Non possiamo tollerare le fake news”. La presidente della Camera ha chiuso con un auspicio: “Il cyberbullismo uccide, il legislatore non può aspettare ancora: mi auguro che riusciremo a chiudere questa legislatura con una legge”.

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.