Imprenditori tunisini pronti a investire in Sicilia nel turismo e agroalimentare

Imprenditori tunisini pronti a investire in Sicilia nel turismo e agroalimentare

Due alberghi e uno storico pastificio.  Imprenditori tunisini pronti a investire in Sicilia nel settore del  turismo e dell’agroalimentare. A dare l’annuncio è stato lo stesso  presidente della Regione siciliana, Rosario Crocetta, durante una  conferenza stampa a Palazzo d’Orleans, con una delegazione di  rappresentanti politici e imprenditori della Tunisia. Le trattative  sarebbero già in fase avanzata e, soprattutto, per i dipendenti dello  storico pastificio Tomasello di Casteldaccia (Palermo), chiuso nel  2014, si tratterebbe di una boccata d’ossigeno. Gli oltre 50  dipendenti in mobilità, infatti, sarebbero tutti riassorbiti.  Per quanto riguarda, invece, gli hotel si tratta di due strutture, una a Palermo e una a Sciacca nell’Agrigentino. “Sono stati già firmati  dei contratti importanti – ha detto il governatore – per l’acquisto di due strutture alberghiere a Sciacca e a Palermo e un altro contratto  con lo storico pastificio Tomasello in fallimento, che sarà acquistato per produrre pasta siciliana, perché i tunisini vogliono esportare in  tutto il mondo. Gli operai che lavoravano al pastificio saranno  assunti dalla nuova gestione”.

A spiegare la genesi del progetto è lo stesso  Crocetta.”L’idea è nata qualche settimana fa quando sono andato in  Tunisia – spiega -. Gli imprenditori tunisini cercano aziende per  investire in Sicilia nei settori dell’agroalimentare, del commercio e  del turismo. I vantaggi per gli operatori siciliani e tunisini  sarebbero pratici. Quando si collabora con la Tunisia ci si apre al  mercato del Maghreb”.        (Loc/AdnKronos)

 

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.