C’è stata tanta neve che l’hanno vista anche quando non c’era, come a Palermo e Gela

C’è stata tanta neve che l’hanno vista anche quando non c’era, come a Palermo e Gela

 

La bufala siciliana di maggior successo ha come protagonista la neve. Ce n’è stata ( c’è n’è…) tanta in Sicilia, anche in località insolite, che l’hanno vista anche dove non c’era. I media l’hanno raccontata come fosse ovunque, sicché i palermitani, per esempio, hanno saputo che la neve è caduta a loro insaputa.

L’hanno attesa, l’avrebbero voluta, perché il paesaggio imbiancato fa un bell’effetto, “arreda” di gusto ciò che è già bello di suo, e crea dei paesaggi mozzafiato.

La Valle dei Templi innevata è stata la più fotografata, insieme al teatro greco di Taormina. E sarà così difficile dimenticare questo straordinario “dipinto” che la natura ci offre senza farsi pregare.

Ma la neve all’insaputa è una peculiarità siciliana. IL fenomeno meteorologico ha regalato il freddo intenso anche al capoluogo della regione, ma non ha regalato la neve, e di questo bisogna farsene una ragione.

E’ accaduto anche in altre città. Per esempio Gela, e lì qualche buontempone ha ritoccato la fotografia e regalato la neve, che veniva offerta dalle cronache “all’insaputa”. I gelesi, quindi, hanno potuto ammirare la loro città virtualmente imbiazncata nei sociale ed in qualche sito, ma non sotto i loro balconi, nelle piazze e nelle strade. Proprio niente. Freddo anche lì, temperature da record, con un vento che ha raddoppiato il gelo, ma niente neve.

La bufala, stavolta, è stata bene accolta. Ha suscitato il sorriso e magari suggerito qualche riflerssione sulla realtà, virtuale, che talvolta l’informazione regala, e quella vera, che abbiamo sotto gli occhi. Quando la diversità è troppo evidente e non quella virtuale deve accettare i fatti, ecco che una bufala, providenziale, si prende l’incarico di avvicinarla, alla realtà.

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.