Palermo futuro lontano e ficino…Corini ci crede. Ed Empoli è partita chiave

Palermo futuro lontano e ficino…Corini ci crede. Ed Empoli è partita chiave

“E’ stata una grande emozione la  chiamata del Palermo, per me rappresenta qualcosa di straordinario.  Sono arrivato consapevole delle difficoltà che avrei incontrato ma con un grande spirito e la voglia di raggiungere un obiettivo che abbiamo  tutte le qualità per ottenere”. Il tecnico rosanero, Eugenio Corini,  torna a parlare del suo arrivo sulla panchina del club siciliano  avvenuta un mese fa in sostituzione di De Zerbi.

Il regalo che il tecnico vuol fare alla squadra per il 2017 è la  salvezza. “Vorrei festeggiare la permanenza in questa categoria che il Palermo ha conquistato tanti anni fa e che la città merita, una bella  lettera con scritto Serie A vorrebbe dire aver raggiunto il nostro  obiettivo -prosegue il mister in una intervista sul sito della società rosanero che fa un appello ai tifosi-. Qui ho giocato 4 anni. In quei  bellissimi anni partivamo dall’1-0 per la spinta che ci arrivava dal  pubblico, l’atto d’amore dei 23mila contro il Chievo è stato  straordinario, poi però abbiamo sofferto. Anche attraverso il loro  sostegno possiamo raggiungere il nostro obiettivo”.

Infine sulla prossima sfida di campionato, la delicata trasferta del  Castellani con l’Empoli. “Sarà una partita importante, uno scontro  diretto. Lo sono tutte le gare, ma in ottica salvezza acquisisce quel  valore in più. Siamo consapevoli che sono un ottima squadra che gioca  bene a calcio, andremo a casa loro con l’atteggiamento giusto e la  voglia di portare a casa un risultato positivo”, conclude Corini.        (Int/AdnKronos)

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.