2013, i cento siciliani emergenti, tra imprenditori e nuovi talenti

Non stiamo costruendo l’albo d’oro dei siciliani migliori, abbiamo semplicemente raccolto segnalazioni e suggerimenti, che propongono una Sicilia sconosciuta, eppure importante, della quale si parla e si scrive poco o niente. Una Sicilia di persone diligenti ed entusiaste del loro lavoro, impegnate nella professione, nell’impresa, nella cultura, nelle scienze, nell’arte. Un pezzo importante della società civile, dunque. La società civile evocata e esplorata ogni giorno da partiti e movimenti.

Siamo alla vigilia della composizione delle liste elettorali e, come sapete, si vota con una legge che lascia ai segretari dei partiti il potere di nomina dei deputati e dei senatori: gli emergenti sono un pezzo importante della società civile. Dovrebbe essere “saccheggiata” dai big della politica. Ma non è così, fatte alcune sparute eccezioni.

Dovremmo dubitare delle segnalazioni e dei suggerimenti di coloro che ci aiutano a “censire” i siciliani emergenti, oppure della volontà dei segretari dei partiti? Lasciamo ai lettori la risposta.

La nobiltà delle scelte potrebbe supplire a norme indecenti del Porcellum che scippa agli elettori il diritto di scegliere. La maggior parte degli schieramenti politici dettano criteri severi e fanno voto di castità: nessun compromesso sulle fedine penali pulite, nessun conflitto d’interesse, una vita specchiata, a costo di rimetterci molti consensi. Ma la è che – primarie o meno – si pesca sempre nello stesso laghetto, fatta qualche eccezione.

Gli “emergenti” sono la cartina di tornasole, concreta ed indiscutibile, della distanza che rimane fra la società civile e la società politica. Una ragione in più per farne una bandiera della Sicilia di cui essere orgogliosi. Da sventolare sempre, con il cuore gonfio di speranza. Sono loro, gli emergenti, il futuro. E giorno verrà che…

Intanto continuano ad arrivare suggerimenti dai lettori e dal mondo delle professioni per la lista dei cento siciliani emergenti o già emersi e poco noti al grande pubblico. Altri nomi vanno ad aggiungersi a quelli già segnalati. La lista completa è in fondo alla pagina.

ECCO LE NEW ENTRY

Andrea Busalacchi, 33 anni nato a Palermo, giovane chimico farmaceutico esperto in anti-aging, da anni è chiamato ad insegnare presso le più prestigiose università italiane, dalla Sapienza di Roma alla Bicocca di Milano. Autore di “Per una pelle perfetta”, brevetta nuove sostanze per il benessere fisico e la cura della persona.

Michele e Caterina Provenzano rispettivamente di 29 e di 25 anni giovani e affermati imprenditori di Partitico operanti nel settore della costruzione di macchinari ed attrezzature a tecnologia avanzata per l’agricoltura ed il giardinaggio e che in questi ultimi tempi hanno avviato  rapporti di forniture  con i mercati nazionali ed esteri e prevalentemente con i paesi arabi.

Giovanni Casamento 51 anni imprenditore edile nato a San Cipirello presidente della CNA di Palermo e già vice presidente della CNA Costruzioni Nazionale.

Davide Bellavia, 39anni e da 15 anni ha condotto le piu importanti campagne per il fotovoltaico in Sicilia, l’oro di Sicilia, quando ancora nessuno ci credeva lui aveva gia creato il software sistemi fv italia, docente, ha fondato OMNIA INGEGNERIA TEKEN CERIS E DOCTOR ENERGY la clinica dell’energia franchising.

Francesco Cancellieri, ingegnere, 51 anni, Messina, grande attivista nel campo della educazione ambientale e dello sviluppo sostenibile in Sicilia e nel mondo

Antonella De Miro. Vice Prefetto Vicario della Prefettura di Palermo e quindi Prefetto a Benevento e poi a Reggio Emilia, ha ricevuto nel 2012 il Premio Caponnetto, premiata pochi giorni fa  dalla Ministra degli Interni.

Mauro Giaconia, recordman del nuoto estremo che ha collezionato vari capolavori sportivi, come l’attraversata dello Stretto di Gibilterra.

Giacomo Iraci, 16enne palermitano che ha partecipato alle scorse edizioni di “Ti lascio una canzone” su Rai uno, programma che scopre e nutre il talento canoro dei più giovani.

Pasquale Hamel (Siculiana, 1949) è uno scrittore e saggista italiano.  Tra i suoi lavori anche “Breve storia della società siciliana”.

Andrea Matranga chef palermitano  diventato famoso al grande pubblico grazie della trasmissione la prova del cuoco.

Giuseppe Mazza, nato a Palermo 46 anni fa. E’ considerato il re dei pubblicitari. E’ uno dei creativi più affermati d’Italia, premiato dall’Art directors.

Francesco Riccobono, 62 anni imprenditore nel settore metalmeccanico attualmente presidente regionale della PMI di CNA Sicilia e già consigliere di amministrazione di UNIFIDI Sicilia. La sua azienda è specializzata nella costruzione di componenti meccanici di precisione e fornisce ,in questo settore, prevalentemente il mercato nazionale

Vito Rizzo di Balestrate (Pa),  ha saputo rilanciare il folklore siciliano in giro per tutta l’isola.

I CENTO EMERGENTI E LA SOCIETA’ CIVILE 

Tutto sembra girare attorno alla politica ed ai suoi protagonisti. In Sicilia come altrove. Conosciamo chi sale e chi scende in politica, non conosciamo coloro che rappresentano il presente ed il futuro dell’Isola. Ci sono siciliani, uomini e donne, che meriterebbero di stare in prima pagina ogni giorno e non fanno notizia. Per i loro successi, la loro creatività, l’ingegno, l’arte, le abilità, l’intrapresa, i valori che professano, la generosità che regalano, le volontà che manifestano: beautifull mind, esploratori di percorsi nuovi, difensori della legalità. Uomini e donne che rappresentano la linfa vitale della Sicilia. E’ questa che viene chiamata “la società civile”.

I partiti, i movimenti, i leader politici dicono di volersi affidare alla società civile. Tutti quanti, senza eccezione alcuna. Ma è una intenzione che sembra infrangersi, talvolta, nell’impatto con la realtà. I siciliani e le siciliane emergenti che si segnalano per professionalità, ingegno, creatività, lavoro, impresa, restano fuori. Eppure sono la ricchezza dell’Isola, un patrimonio incommensurabile per la politica e le istituzioni. Un modello per i giovani. Un volano per l’economia e lo sviluppo.

Far sapere chi sono e che cosa fanno gli uomini e le donne “emergenti” (e gli emersi poco noti al grande pubblico) è un vantaggio: la società civile, espressione finora astratta, poco più che un auspicio, può finalmente “materializzarsi” e diventare una risorsa. La nostra iniziativa – il censimento dei cento emergenti – muove da questo bisogno e da questa volontà.  Ma serve l’aiuto dei lettori, cui chiediamo di segnalarci uomini e donne di forte ingegno e tenacia.

Ci siamo rivolti, per iniziare, ad alcuni personaggi del mondo delle professioni, della cultura, del lavoro e dell’impresa. Disponiamo, dunque, di un primo ventaglio di nomi, che vi proponiamo qui di seguito. Le prime segnalazioni, in numero notevole, inducono all’ottimismo: il tesoro sconosciuto è davanti ai nostri occhi. Non c’è stato bisogno di raschiare il barile.

ECCO LA LISTA COMPLETA

Giuseppe Andaloro, 30 anni, nato nel 1982 a Palermo. Pianista sulla cresta dell’onda. E’ stato premiato a Honk Kong.

Tina Arena, stilista messinese nota in tutto il mondo, ha rappresentato lo scorso settembre, insieme alla sua nuova collezione, l’Italia della moda in Romania per l’International Fashion Weekend Designer”.

Giorgio Avola, 23 anni, di Modica: vince l’oro alle Olimpiadi di Londra nella competizione a squadre di fioretto maschile, battendo in finale il Giappone. Le sue sono stoccate di gloria.

Davide Bellavia, 39anni e da 15 anni ha condotto le piu importanti campagne per il fotovoltaico in Sicilia, l oro di Sicilia, quando ancora nessuno ci credeva lui aveva gia creato il software sistemi fv italia, docente, ha fondato OMNIA INGEGNERIA TEKEN CERIS E DOCTOR ENERGY la clinica dell energia franchising.

Marco Betta, nato a Enna nel 1964. autore di opere, musica sinfonica e da camera, e di lavori per il teatro e il cinema, ha studiato composizione al conservatorio di Palermo sotto la guida di Eliodoro Sollima. Dal 1994 al 2002 è stato direttore artistico del Teatro Massimo impegnandosi attivamente nel progetto della sua riapertura che avvenne dopo 23 anni il 12 maggio 1997 con un concerto dell’Orchestra e del Coro del Teatro diretti da Franco Mannino e dei Berliner Philharmoniker diretti da Claudio Abbado. Insegna Composizione al Conservatorio di Palermo.

Antonino Bevilacqua, presidente dell’autorità  portuale di Palermo, ha orientato la sua attività professionale alla ricerca del bello e del miglioramento della qualità della vita in un’ottica di innovazione, di sperimentazione e di pianificazione della trasformazione tesa anche alla valorizzazione dei talenti locali e delle vocazioni territoriali.

Pippo Borrello dei fratelli Borrello di Sinagra, non solo produttore d’eccellenza di suino nero dei Nebrodi, ma anche ristoratore.

Luigi Busà, nato ad Avola nel 1987. Campione mondiale di karate nella specialità del kumite (combattimenti).

Andrea Busalacchi, 33 anni nato a Palermo, giovane chimico farmaceutico esperto in anti-aging, da anni è chiamato ad insegnare presso le più prestigiose università italiane, dalla Sapienza di Roma alla Bicocca di Milano. Autore di “Per una pelle perfetta”, brevetta nuove sostanze per il benessere fisico e la cura della persona.

Giusy Buscemi, nata a Menfi, è stata eletta Miss Italia 2012.

Roberto Boscaglia, classe 1968, allenatore di calcio. L’anno scorso ha portato il Trapani a un passo dalla serie B. Gelese e come tale non considerato a Gela, di lui si sentirà sicuramente parlare in futuro altrettanto bene come se ne parla oggi.

Francesco Cafiso, nato a Vittoria nel 1989, nonostante la giovane età è il sassofonista siciliano più famoso nel mondo. Ha suonato diverse volte in USA esibendosi al Lincoln Center nella “Alice Tully Hall” e nella “Avery Fisher Hall” oltre che al Birdland, all’Iridium, al Dizzy’s Club Coca Cola, al BB King, jazz club di New York. Il 19 gennaio del 2009, su segnalazione di Wynton Marsalis, ha suonato a Washington DC durante i festeggiamenti in onore del Presidente Barack Obama e del Martin Luther King Junior day.

Giovanni Casamento 51 anni imprenditore edile nato a San Cipirello presidente della CNA di Palermo e già vice presidente della CNA Costruzioni Nazionale. Dal 2009 è a capo della organizzazione artigiana di Palermo che conta oggi nei vari comparti circa 3000 imprese associate

Cinzia Cona coreografa Palermitana che da 30 anni va avanti da sola con la sua attività di danza contemporanea ormai riconosciuta a livello internazionale

Virman Cusenza, 48 anni, palermitano, da fine 2012 è direttore del Messaggero, dopo aver diretto per tre anni e mezzo il Mattino. Ha fatto i primi passi da giornalista al Giornale di Sicilia e a I Siciliani. Nell’87, a 23 anni, va a Milano al Giornale di Indro Montanelli, trasferendosi poi alla redazione romana. Nel 1998 passa al Messaggero come capo del servizio politico. Dieci anni dopo è chiamato alla vicedirezione del Mattino, testata della quale assume la direzione nell’estate 2009.

Antonio “Tony” Cairoli, nato a Patti nel 1985, campione mondiale di Motocross. Il 9 settembre 2012 vince il suo quarto Mondiale di Motocross consecutivo nel GP di Faenza. Con questa vittoria raggiunge il sesto titolo mondiale in carriera.

Federica Caiozzo, in arte Thony, attrice nata a Palermo. Ha avuto grande successo come protagonista del film di Paolo Virzì “Tutti i santi giorni”.

Francesco Cancellieri, ingegnere, 51 anni, Messina, grande attivista nel campo della educazione ambientale e dello sviluppo sostenibile in Sicilia e nel mondo

Domenico Cannizzaro, conduce un programma radiofonico di intrattenimento e informazione su Radio Time: il “DoC Time”. Ogni giorno vengono approfonditi gli avvenimenti più importanti di cronaca, politica, spettacolo e sport, con un occhio di riguardo al territorio e con l’intervento in diretta di autorevoli firme del giornalismo nazionale e regionale.

Giovanni Caramazza, presidente reggente Coni Regionale, unico candidato alle prossime elezioni del Comitato Olimpico Nazione Italiana del 23 gennaio.

Francesco Cardile, giovane professore all’Università di Bologna e avvocato penalista.

Daniela Cardinale batte alle primarie Pd Lillo Speziale con 65  preferenze in più che le consentono di candidarsi alla rielezione.

Gero Carletto, nato ad Agrigento, ma vive e lavora a Washington alla Banca Mondiale, in qualità di “Senior Economist”.

Giuseppe Carollo, chef del ristorante Nangalarruni di Castelbuono.

Alberto Castiglione, nato nel 1977 a Palermo, è uno dei maggiori documentaristi italiani.

Bruno Celano, professore di Filosofia del diritto a Palermo, che si occupa di giusnaturalismo, positivismo giuridico, pluralismo etico, diritti umani, stato di diritto.

Gianina Ciancio, 22 anni, catanese. È la più giovane deputata all’Ars eletta tra le fila del Movimento 5 Stelle.

Emiliano Cipicchia, chef del ristorante Le Macine di Lipari, che ha partecipato anche al Salone del Gusto di Torino.

Colapesce (Lorenzo Urciullo), cantante, nato a Solarino (SR), Premio Tenco 2012

Maria Cubito, nata il 14 dicembre del 1970 in provincia di Catania, ma dal 1976 vive a Palermo. Insegnante, scrittrice e speaker radiofonica. Ha scritto recentemente “Palermo è fimmina con rispetto parlando” e “Santa Palermo”.

Magda Culotta, il 30 dicembre  del 2012, con 19 preferenze in più di Davide Faraone è risultata la più votata (ha ottenuto 3029 preferenze) alle primarie del Pd a Palermo e provincia. Ha appena 27 anni e ha fatto fuori Sergio D’Antoni.

Ettore Cutrona, direttore della comunità per tossicodipendenti di Sant’Onofrio a Trabia, nel Palermitano.

Pino Cuttaia, chef bistellato del ristorante la Madia di Licata.

Cinzia Dato, pianista e docente al Conservatorio di Reggio Calabria, è nata a Messina e vive ad Acireale.

Marcello D’Agostino, che è nato e ha studiato a Palermo, ma è andato via dopo la laurea (a Londra, a Oxford), ed è poi diventato professore di Logica e Filosofia della scienza a Ferrara, dove è stato anche preside della Facoltà di Lettere e filosofia. Si occupa di Logica, Ragionamento automatico, Complessità computazionale, Teoria dell’informazione, Fondamenti della Probabilità, Problemi di misurazione in economia e nelle scienze sociali.

Piero D’Agostino, chef del ristorante la Capinera di Taormina.

Salvatore D’Amico, unico produttore in biologico di capperi e malvasia a Salina.

Valentino Dardanoni, professore di Economia pubblica a Palermo. Ha lavorato anche in Gran Bretagna, a York, e in California, a San Diego. Si occupa di mobilità sociale, ineguaglianza, scelte pubbliche, istruzione, sanità.

Antonella De Miro. Una grande donna che lavora per lo Stato: il suo profilo istituzionale è noto (da Agrigento a Messina, poi Vice Prefetto Vicario della Prefettura di Palermo e quindi Prefetto a Benevento e poi a Reggio Emilia), ha ricevuto nel 2012 il Premio Caponnetto e pochi giorni fa ho letto della cerimonia che l’ha vista premiare dalla Ministra degli Interni.

Gaetano D’Espinosa, palermitano, classe 1978, uno dei direttori d´orchestra più promettenti della nuova generazione. Nel 2013 dirigerà Macbeth e Don Carlos alla Scala di Milano.

Domenico Di Fatta, coraggioso preside della scuola media “Giovanni Falcone” nel quartiere San Filippo Neri a Palermo.

Onofrio Di Vincenzo nato ad Agrigento nel 1959. Professore ordinario di calcolo algebrico. Preside della facoltà di scienze matematiche e fisiche dell’università della Basilicata.

Pino Drago, che ristorante Portella Gazzana di Longi (ME) sui Nebrodi.

Fabrizio Falco, attore, 24enne, messinese di nascita ma palermitano di adozione. S’è messo in luce con E’ stato il figlio, l’ultimo film di Daniele Ciprì.

Vincenzo Fazio chirurgo di Palermo, 58 anni, eccellente chirurgo, grande operosità e bontà d’animo. La politica la fa ogni giorno fra i suoi malati.

Carlotta Ferlito, ginnasta catanese: l’11 gennaio 2012 ha partecipato ai Test Event di Londra, ultima prova di qualificazione per le Olimpiadi, dominando.alla trave:  suo il punteggio più alto della competizione.

Olimpia Franco, nata a Taormina, stilista e consulente di moda. Fa spesso spola tra la Sicilia e Milano dove lavora come consulente di moda e per una agenzia di spettacolo organizzando casting e sfilate per rinomati brand. Nel giugno del 2010 ha presentato la sua prima collezione in collaborazione con un altro giovane stilista durante la settimana della moda catanese, il MadeinMedi svoltosi presso le Ciminiere di Catania.

Giovanni Gandolfo, nato a Enna nel 1978 Musicista, Flautista e Ottavinista, ha studiato al Conservatorio di Parigi. Suona nell’Orchestra del Teatro alla Scala di Milano, nell’Orchestra dell’Accademia di Santa Cecilia a Roma e nelle più importanti orchestre europee. All’attività orchestrale affianca una brillante carriera da solista.

Alessia Gazzola, nata a Messina nel 1982, è medico chirurgo specialista in medicina legale con la passione per la scrittura. Ha esordito nella narrativa con il romanzo L’allieva, che ha fatto conoscere e amare al pubblico italiano, e a quello dei principali Paesi europei dove è uscito, un nuovo e accattivante personaggio: Alice Allevi. Vive e lavora a Messina.

Mauro Giaconia, recordman del nuoto estremo che ha collezionato vari capolavori sportivi, come l’attraversata dello Stretto di Gibilterra.

Paolo Giangreco, imprenditore di Assoro (En) che porta il nome della Sicilia in Europa con paste di mandorla dalla ricetta antica e autoctona.

Andrea Giarrizzo, 20 anni, studente ennese della facoltà di informatica dell’Università di Catania. È attualmente il creatore di app forse più noto al mondo: ha inventato un’applicazione gratuita per scaricare sui cellulari e tablet, che utilizzano la piattaforma Android, i video da “You tube”.

Peppe Giuffrè, chef  siciliano, noto per il suo eclettismo. E’ considerato uno re della cucina siciliana in movimento. L’ultimo capolavoro? Un albero di Natale gastronomico (strati di panettone e ricotta) lungo 8 metri.

Ugo Parodi Giusino, classe 1981, palermitano, è l’amministratore delegato e il socio fondatore di Mosaicoon S.p.A. una delle società più innovative nell’advertising online in Italia.

Natale Giunta, nato a Termini Imerese, nel 1979, è chiamato il “Maestro dei fornelli”. Natale Giunta è diventato famoso al grande pubblico soprattutto grazie a “La Prova del Cuoco”.

Luigi Greca, 70 anni, imprenditore di Gela è l’uomo che con la sua azienda permette a mezzo mondo di usare il telefono. la sua azienda è divenuta leader mondiale nel settore della progettazione e commercializzazione di gruppi elettrogeni e sistemi di energia elettrica.

Giuseppe Guarrera, ventenne pianista siciliano in tour europeo tra gli artisti emergenti più premiati.

Giovanni Gulino, cantante dei Marta sui Tubi, band folk italiana. Nel 2013 salirà, col suo gruppo, sul palco del Festival di Sanremo.

Simona Gullotta, stilista, di Giardini Naxos. In continua ascesa, nelle sue sfilate punta sul connubio tra moda e storia:  è stata etichetta stilista-artista.

Pasquale Hamel (Siculiana, 1949) è uno scrittore e saggista italiano.  Tra i suoi lavori anche “Breve storia della società siciliana”.

Alfonso Maurizio Iacono (Agrigento 1949), preside della facoltà di filosofia dell’Università di Pisa. È uno dei massimi filosofi italiani, si è occupato del rapporto fra filosofia, antropologia e politica. Molto conosciuto in Francia dove ha insegnato alla Sorbona.

Mario Incudine, classe 1981, nato a Enna, considerato dalla critica l’interprete di “un modo nuovo di cantare la Sicilia fra il cantastorie e il cantautore”, è uno dei personaggi più rappresentativi della nuova musica siciliana.

Flora Inzerillo, psicoterapeuta: sta facendo un innovativo ed utile alvoro in geriatria con gruppi di musicoterapia con anziani.

Giacomo Iraci, 16enne palermitano che ha partecipato alle scorse edizioni di “Ti lascio una canzone” su Rai uno, programma che scopre e nutre il talento canoro dei più giovani.

Laboratorio Saccardi, Vincenzo Profeta, Marco Barone, Giuseppe Borgia e Toti Folisi compongono il gruppo artistico capace di esprimersi con “differenti linguaggi (dalla pittura, al video, alla fotografia, alla poesia visiva…) nel segno di un dichiarato intento ludico e dissacratorio”.

Filippo La Mantia, per tutti è lo chef preferito dai vip. Nel 2012 è piombato sotto le luci dei riflettori anche per il mondanissimo matrimonio celebrato a Roma. Ha sposato Stefania Scarampi di Pruney: festa grande con un migliaio di ospiti.

Fabio Leone e Antonella Barbera. Cineasti ennesi trentenni, coppia nella vita e nell’arte, si sono specializzati nella produzioni di “corti” e documentari dal taglio sociale. Nel 2012 hanno vinto il secondo premio al festival concorso internazionale di Firenze “Raccorti sociali – piccoli film per grandi idee”, presenti nomi di rilievo come Francesca Archibugi e Stefano Rulli.

Aldo Liga. Studente palermitano a Parigi, 23 anni, specialista presso la facolta di Sciences Po (Scienze politiche), si avvia verso una carriera internazionale nel campo della sicurezza. Conosce quattro lingue.

Dario Lo Bosco (Raffadali 1960), ordinario di tecnologie e infrastrutture all’Università di Palermo e manager. Presidente dell’Ast, commissario autorità portuale di Messina, presidente del gruppo Rfi, commissario della Camera di commercio di Catania.

Alessandro Lo Piano, 28 anni, giovane imprenditore dell’e-commerce, amministratore delegato di Whip.

Girolamo Lo Verso, ordinario di Psicologia clinica Università di Palermo. Psicoterapeuta. Già delegato nazionale della divis. di psicologia clinica della S.I.Ps. e Presidente COIRAG.

Salvatore Mancuso, originario di S. Agata di Militello, finanziere affermato a livello internazionale. Ha partecipato al salvataggio Alitalia e si era mosso per il Monte Paschi, titolare del Fondo di investimento Equinox.

Aurora Mangano, volontaria palermitana, ha fondato organizzato e promosso strutture per l’assistenza, l’educazione ed il conforto dei bambini e delle loro famiglie.

Teresa Mannino, palermitana doc, cabarettista, conduttrice e autrice. Nel 2012 è candidata all’Oscar della Tv quale “personaggio rivelazione”. Presenza fissa tra i comici di Zelig, nell’aprile del 2012, RAI2 trasmette, in prima serata, il suo spettacolo Terrybilmente Divagante, all’interno del ciclo One Man Show, registrato al Teatro Nuovo di Milano. Attualmente conduce, su La7, il mercoledì sera, in prima serata, Se stasera sono qui.

Marina Marino, urbanista, è stata la consulente e il braccio operativo delle commissioni straordinarie che hanno sostituito sindaco, giunta e consigli comunali nei comuni siciliani sciolti per mafia per decreto del Consiglio dei Ministri.

Dario Piombino Mascali, 35 anni, messinese. È uno dei massimi esperti al mondo di mummiologia. Collabora con le università di tutto il mondo ed è ispettore onorario del Patrimonio Bioantropologico Mummificato della Regione Sicilia. Ha restituito all’Isola la figura di Alfredo Salafia, l’imbalsamatore palermitano che con una formula “segreta” ha imbalsamato la piccola Rosalia Lombardo, la mummia più bella del mondo.

Antonio Matasso, classe 1982, originario dei Nebrodi, vive a 
Palermo dal 2001. Avvocato e dottore di ricerca in diritto romano, è anche
 giornalista.

Andrea Matranga chef palermitano  diventato famoso al grande pubblico grazie della trasmissione la prova del cuoco,  lavora come consulente e formatore all’estero facendo conoscere la tradizione siciliana e la sua cultura enogastronomica

Giuseppe Mazza, nato a Palermo 46 anni fa. E’ considerato il re dei pubblicitari. E’ uno dei creativi più affermati d’Italia, premiato dall’Art directors.

Vincenzo Militello, professore di Diritto penale a Palermo. Si occupa, tra l’altro, di diritto e procedura penale europei; contrasto alla criminalità organizzata transnazionale; riforma del codice penale. Ha lavorato molto in Germania. È anche console onorario della Repubblica Federale Tedesca.

Giacomo Mulè, preside della Facoltà di Scienze Umane e sociali di Enna.

Pietro Navarra, economista quarantenne. Insegna anche alla London School Economics, candidato a rettore dell’Università di Messina.

Vincenzo Nibali, ciclista classe 1984, chiamato lo Squalo di Messina. Dopo un ottimo 2011, si è consacrato nel 2012, conquistando il podio al Tour de France, la corsa più importante in assoluto.

Andrea Nucita, pilota di rally di Santa Teresa Riva, campione italiano junior (under 23) nel 2012, dopo essere arrivato secondo lo scorso anno.

Massimiliano Oliveri, presidente del corso di laurea in psicologia di Palermo e referente di neuropsicologia di livello internazionale.

Piero Oliveri, proveniente da Salina e titolare del Bar Alfredo, ha aperto a Torino un ristorante “da Alfredo in cucina”, portando la cucina eoliana a Torino.

Augusto Ortoleva, ingegnere catanese dalla mentalità niuorchese, 47 anni, pratica in semplicità sport particolari, specialista nella risistemazione di interni in chiave estetico-funzionale. visione poetica degli spazi, geometrie eleganti ed essenziali che consigliano da sè cosa scegliere di accessori per completare il quadro d’arredamento.

Venerina Padua ha vinto le primarie del Partito Democratico a Ragusa. L’ex consigliere provinciale  ha sbaragliato i rivali con 1164 voti, conquistati in larga parte a Scicli,  sua città di origine, Ragusa e Modica.

Salvatore Percacciolo, giovane direttore d’orchestra già affermato nei palcoscenici mondiali.

Vittoria Piccolo, produttrice di oliva minuta, ha portato al Salone del Gusto di Torino il prezioso cultivar di oliva dei Nebrodi, unico presidio di olio d’Italia.

Carmelo Pipitone, chitarrista dei Marta sui tubi, 34 anni. Dopo il tentativo andato a vuoto (nel 2011), la sua band canterà a Sanremo insieme agli altri 13 big.

Giuseppe Pipitone, giornalista de Il Fatto quotidiano. Si è occupato della trattativa stato-mafia e ha vinto il premio per i giornalisti esordienti ideato da Michele Santoro Santoro. Ha scritto il libro “Il caso De Mauro”.

Michele Pivetti, 40 anni. Consigliere di amministrazione del Cerisdi, avvocato penalista già sostituto processuale dell’On. Alfredo Biondi (Ex Ministro Giustizia) nel processo Dell’Utri-bis.

Michele e Caterina Provenzano rispettivamente di 29 e di 25 anni giovani e affermati imprenditori di Partitico operanti nel settore della costruzione di macchinari ed attrezzature a tecnologia avanzata per l’agricoltura ed il giardinaggio e che in questi ultimi tempi hanno avviato  rapporti di forniture  con i mercati nazionali ed esteri e prevalentemente con i paesi arabi.

Costanza Quatriglio, nata a Palermo nel 1973. Regista di Terramatta;, evento speciale ai Venice Days della Mostra di Venezia 2012, in cui si è aggiudicato il “Premio Civitas Vitae”, accolto con successo unanime di pubblico e critica.

Desirée Rancatore, soprano palermitana, è tra le più acclamate giovani interpreti della lirica italiana.

Giuseppe Rizzo, nuovo presidente dell’Acoset, l’azienda che gestisce il servizio idrico integrato nei comuni della fascia pedemontana della provincia di Catania.

Giuseppe Rizzo, nato a Santa Elisabetta (AG), è praticante giornalista all’Unità. Dopo il successo de L’invenzione di Palermo (Giulio Perrone Editore), a marzo uscirà il suo nuovo libro.

Vito Rizzo di Balestrate (Pa), perché ha saputo rilanciare il folklore siciliano in giro per tutta l’isola grazie alle sue capacità. Organizzatore di eventi legati alla sicilianità che rendono felici soprattutto i nostri turisti.

Fausto Russo Alesi, attore e regista teatrale palermitano. Diplomato alla Scuola Civica d’Arte Drammatica Paolo Grassi di Milano, ha vinto numerosi premi teatrali tra cui l’Ubu, nel 2002, il Premio “Annibale Ruccello” 2004, Premio “Olimpico” premio ETI 2004, premio “Vittorio Gassman – miglior giovane talento” 2005, premio “Maschera d’Oro” 2005 assegnato dal pubblico e dalla critica. Nel 2006 per lo spettacolo “Il grigio” vince il premio “Persefone d’oro”, premio speciale delle critica.

Toni Saetta. editore palermitano cinquantenne, sub provetto, grafico di prim’ordine, ha messo in vetrina le edizioni Qanat, collane di saggi, letteratura e arti visive. Fra i suoi direttori di collana il filosofo Armando Plebe che ha pubblicato con lui “Memorie di destra, memorie di sinistra”.

Mirco Scarantino, 17enne di San Cataldo, in provincia di Caltanissetta, ha chiuso 14esimo nella finale olimpica del sollevamento pesi, categoria 56 chili. E’ figlio d’arte (il padreha disputato 3 Olimpiadi) promette: “Londra è solo il punto di partenza.

Angelo Schillaci, esperto di marketing territoriale e comunicazione istituzionale. L’abbiamo apprezzato a Milano e Bruxelles durante le presentazioni di una delle sue pubblicazioni sul tema.

Nelli Scilabra, nata in provincia di Agrigento nel 1984, è diventata a sorpresa assessore alla Formazione del governo Crocetta. Una scommessa, un azzardo o una sfida: la studentessa universitaria ha incuriosito tutti.

Tullio Scrimali, psichiatra e psicoterapeuta cognitivista, ennese, ha inventato numerosi protocolli terapeutici esportati in tutto il mondo e tradotti di recente in America.

Marco Selvaggio, classe 1983, avvocato catanese. Percussionista poliedrico, uno dei pochi al mondo a suonare l’hung drum. Ha studiato musica tradizionale africana e da sempre ha continuato a suonare il djembè adattandolo anche alla musica house sperimentando nuove sonorità in contesti sempre differenti.

Donatella Sollima, nata a Palermo nel 1959. Pianista e docente al Conservatorio di Palermo. Sorella del noto violoncellista Giovanni e figlia del grande compositore e pianista Eliodoro, ha suonato in recitals, con orchestra, in formazioni cameristiche, collaborando con artisti quali: Mario Ancillotti, Claudia  Anderson, Enrico Di Felice, Andrea Griminelli, Albert Markov, Alexander Markov e lo stesso Giovani Sollima.

Antonino Sorci, è nato a Palermo nel 1988. Segue il corso di studi presso l’Ecole des hautes ètudes en sciences sociales di Parigi Lavora al Musèe d’Orsay

Valeria Sterrantino, stilista di Giardini Naxos,  ha sorpreso tutti con la sua collezione ispirata al film Avatar per le sue stravaganze surrealistiche ispirate alle atmosfere fantascientifiche del film di James Cameron.

Franco “Ciccio” Sultano, 42 anni, chef del ristorante Il Duomo a Ragusa Ibla, due Stelle Michelin, è sicuramente più di un nome nella cucina d’ eccellenza. Nel 2012 la sua fama mondiale è lievitata.

Liborio Tirrito, 20 anni, di Enna, studente universitario. Sta portando avanti insieme a giovani la cultura della lotta alla mafia, si occupa di politiche giovanili e sociali. Ha incontrato vari ministri come Profumo, Cancellieri e il presidente della Camera Fini per illustrare diversi progetti.

Gabriele Trapani, giovane regista palermitano, autore del video che ha spopolato su internet “Cosa vuoi per Natale?” per palermo2013.it.

Toni Trupia, sceneggiatore e regista, 33 anni, assistente alla regia di “Romanzo Criminale” di Michele Placido, sceneggiatore del film “Vallanzasca”, regista del film “L’uomo giusto” e cosceneggiatore e regista del film “Itaker”.

Giovanni Tumbiolo, presidente del distretto produttivo della pesca di Mazara del Vallo. Ha fatto la spola con la Libia continuamente per risolvere, con successo, più d’una vicenda di sequestro e, nel contempo, si adopera per allacciare relazioni di cooperazione con il Paese africano, reduce dalla guerra civile.

Franco Turdo, regista e documentarista cefaludese.

Giusi Ustica, psicoterapeuta che ha contribuito ad introdurre la clincia della terapia di gruppo in Sicilia.

  1. Lo stilista palermitano Sergio Daricello.

    Reply
  2. Volevo segnalare l’Ing. Antonio Vincenti di Palermo che ha pubblicato uno dei primi libri sul fotovoltaico e un ottimo software

    Reply
  3. Vorrei segnalare il giovane pianista siciliano, di Giardini Naxos, Giuseppe Gullotta, potete controllare il suo sito all’indirizzo: http://www.giuseppegullotta.com

    Reply
  4. Mi segnalo da sola perchè meglio di me nessuno conosce le difficoltà che quotidianamente devo affrontare per realizzare i miei sogni nell’amata Sicilia. Tutto quello che sono oggi (e non abbastanza direi!) è il frutto di immensi sacrifici, affrontati a testa alta con coraggio ed orgoglio. Per il futuro immagino ripide e lunghissime salite che percorrerò con tanta umiltà, consapevole che fino alla fine ogni essere umano debba imparare dagli altri più che insegnare! Mi chiamo Marilena Raffa e sono una stilista siciliana, nata a Messina. Da più di 15 anni, calco le passerelle regionali, nazionali ed internazionali, con il preciso intento di valorizzare l’eleganza e la bellezza. La Sicilia è fonte diretta ed indiretta di ispirazione, la qualità dei materiali e delle maestranze coinvolte non contempla la mediocrità, la consapevolezza di dover faticare il triplo per ottenere la metà dei risultati raggiungibili altrove rappresenta una certezza! Sono un altro piccolo minusculo (ma non insignificante) frammento di terra sicula, con questo commento vorrei direi ‘ci sono anch’io!’…ma per l’inserimento nella lista o meno non spetta a me giudicare!

    Reply
  5. HO LETTO E RILETTO. SAREBBE OPPORTUNO VALUTARE LA GENTE NON SULLA SCORTA DEI TITOLI ACQISITI O DA ACQUISIRE MA PER QUELLO CHE SANNO PROGRAMMARE E METTERE IN ATTO AL SOLO SCOPO DEL RAGGIUNGIMENTO DEL BENE COMUNE. LA SICILIA HA BISOGNO DI TALI PERSONE SPESSO MESSE IN SILENZIO DA UNA CULTURA CONSERVATRICE, MAFIOSA. E MASSONICA DI CUI POCHI NE PARLANO REALMENTE E CONCRETAMENTE. LO SVILUPPO DELLA NOSTRA ISOLA DEVE PASSARE ATTRAVERSO POSIZIONI DI GIUSTIZIA SOCIALE E DI SOLIDARIETA’ DI CUI PARE CHE LE ISTITUZIONI AUTOREFERZIALI MISCONOSCONO.

    Reply
  6. Vorrei segnalare una persona nella lista dei cento siciliani emergenti: Gaetano Rancatore, pittore e scenografo di fama internazionale. E’ nato a Palermo nel 1947. https://www.facebook.com/pages/Gaetano-Rancatore/574791215869001

    Reply
  7. Sarebbe giusto essere orgogliosi di avere persone che promuovono ‘in positivo’ l’essere siciliani, in Italia e all’estero! Suggerirei qualcuno di questi nomi, ai politici che, spesso senza meriti nè competenze, decidono chi dovrà rappresentarci in ruoli istituzionali di rilievo! Almeno eviteremmo di certo continue figuracce! Daltronde ritengo che la politica si faccia già, nel quotidiano impegno di ciascuno. Pertanto, far bene ciò che si fa e riuscire ad emergere, dovrebbe essere già visto, da chi decide, come un indicatore di giusta scelta rappresentativa. O mi sbaglio? Ovviamente quanto sopra, sempre considerando le singole competenze ed esperienze degli ‘emergenti’ e il valore aggiunto apportabile…@Dany

    Reply
  8. Quoto assolutamente il commento di Mario (il terzultimo sotto): l’invidia è una cosa bruttissima, non si riesce a controllare e fa scrivere anche idiozie, a volte. Mah! Che stupido gusto si prova a criticare gli altri inutilmente. Si, solo invidia può essere…

    Reply
  9. Mammapito Pitolino 21 gennaio 2013, 13:38

    a parte che nelle ns eccellenze abbiamo la stragrande maggioranza di cuochi, su alcuni nomi sarei cauto , è sulle competenze e capacità che ho delle certezze! Ma qual’è il criterio per cui un bravo atleta, oppure un illustre chirurgo, debbano saper gestire la cosa pubblica, io credo che la cosa pubblica sia una cosa talmente delicata ed importante che per sedersi su certe poltrone bisogna davvero essere, competenti, intelligenti, sensibili, onesti, lungimiranti, equilibrati ,collaborativi e per finire politici!

    Reply
  10. AURORA MANGANO ho avuto l’onore riconoscerla e ammirare il coraggio e la dedizione che porta avanti nel suo quotidiano. Grande Donna!

    Reply
  11. Il sentimento peggiore, che ha limitato da sempre lo sviluppo della Sicilia, è stato L’INVIDIA. Ancora, purtroppo, molto presente…

    “L’invidia è il segno sicuro del difetto, dunque se è rivolta ai meriti altrui è il segno del difetto di meriti propri.” Arthur Schopenhauer

    Reply
  12. Salvatore Parlagreco 19 gennaio 2013, 11:18

    Le segnalazioni provengono dai nostri lettori e non sono sottoposte ad alcun esame da parte della redazione, che non ne avrebbe né titolo né competenza per esprimere un giudizio di merito Tutte le segnalazioni sono perciò accolte sulla base di un breve curriculum che permetta di individuare con sufficiente chiarezza la persona segnalata. Il lettore, tuttavia, non ci aiuta affatto ad aggiustare qualche errore, anzi. Se dovessimo prestarvi fede, non avremmo che una scelta: bocciare tutti quanti, perché c’è qualche nome che “fa paura”. La qualcosa sarebbe oltremodo ingiusto, perfino spregevole per i tanti che invece meritano di essere conosciuti come componenti di una Sicilia, esterna alla politica, poco conosciouta e apprezzata. E’ probabile che ci sia qualche nome in più nella lista che i lettori hanno compilato, ma è fisiologico che ciò avvenga. Quindi, piuttosto che “cupio dissolvi”, un poco d’indulgenza e di fiducia nei siciliani di cui essere orgogliosi.

    Reply
  13. La chiamate ancora redazione? In questa lista ci sono nomi che fanno paura, gente mai sentita e siceramente gente che non merita minimamente neanche di essere citata

    Reply
  14. ing.Davide Bellavia

    39anni e da 15 anni ha condotto le piu importanti campagne per il fotovoltaico in Sicilia, l oro di Sicilia, quando ancora nessuno ci credeva lui aveva gia creato il software sistemi fv italia, docente, ha fondato OMNIA INGEGNERIA TEKEN CERIS E DOCTOR ENERGY la clinica dell energia franchising.

    Reply
  15. diamo spazio allo sport, segnalo MAURO GIACONIA super atleta nuotatore che ha realizzato imprese strabilianti come palermo ustica a nuoto, l’attraversata dello stretto di gibilterra e tante altre, e che sta trasmettendo la passione per il nuoto a mare a tanti palermitani

    Reply
  16. antonia parsi 18 gennaio 2013, 0:08

    ma un po’ di dignità!!! La Ustica è soltanto la moglie di Lo Verso, niente altro.

    Reply
  17. credo che meriti attenzione anche lo chef palermitano Andrea Matranga diventato famoso al grande pubblico grazie della trasmissione la prova del cuoco egli lavora come consulente e formatore all’estero facendo conoscere la tradizione siciliana e la sua cultura enogastronomica

    Reply
  18. Una risorsa della Sicilia: ing. gianfranco di pietro, ideatore di http://geofunction.blogspot.it/ da No MUOS, ad esempio di intelligenza e operosità che da Niscemi (CL) sta conquistando le piattaforme APP piu’ blasonare … saluti

    Reply
  19. donato giannotti 15 gennaio 2013, 17:49

    vi segnalo con piacere Davide Cameli un giovane ennese,32 anni, da tempo a Milano,dove opera come professioista del Rendering3D.Ha già vinto diversi premi della Blender Magazine Italia e pubblicato i suoi lavori.Visitate il sito http://www.Dacam3d.it.Grazie per L’attenzione che dedicate ai nostri giovani migliori.

    Reply
  20. lo conoscete bene?

    Reply
  21. mi permetto di suggerirvi Giuseppe Mazza, titolare e fondatore dell’agenzia di pubblicità TITA (titamilano.com), fondatore della rivista Bill. a mio parere alcune pubblicità sono vera poesia. ci sarebbe altro, ma già questo credo possano bastare per generare l’interesse.

    Reply
  22. Francesco Canellieri, ingegnere, 51 anni, Messina, grande attivista nel campo della educazione ambientale e dello sviluppo sostenibile in Sicilia e nel mondo. Ci crede e ci coinvolge con grande passione e competenza. Promotore del coordinamento regionale dei centri di educazione ambientale in Sicilia. Presidente di Cea Messina http://www.ceamessina.it e VicePresidente di Cea Sicilia http://www.facebook.com/francesco.cancellieri

    Reply
  23. CINZIA CONA coreografa Palermitana che da 30 anni va avanti da sola con la sua attività di danza contemporanea ormai riconosciuta a livello internazionale

    Reply
  24. Vito Rizzo di balestrate (pa), perché ha saputo rilanciare il folklore siciliano in giro per tutta l’isola grazie alle sue capacità. Organizzatore di eventi legati alla sicilianità che rendono felici soprattutto i nostri turisti

    Reply
  25. Mi trovo assolutamente d’accordo con i passaggi dell’articolo, che di seguito riporto, che sottolineano il richiamo alle eccellenze presente nella cosidetta società civile.Ovviamente non saranno tutte, quindi sono da capire gli scontenti polemici, ma ritengo che la maggior parte dei citati ed inseriti in lista abbia le caratteristiche descritte nell’articolo.Riusciamo ogni tanto anche ad apprezzare nostri conterranei che sanno distinguersi, spesso migliorando anche noi… Cordialmente. M. Lapis

    “Gli “emergenti” sono la cartina di tornasole, concreta ed indiscutibile, della distanza che rimane fra la società civile e la società politica. Una ragione in più per farne una bandiera della Sicilia di cui essere orgogliosi. Da sventolare sempre, con il cuore gonfio di speranza. Sono loro, gli emergenti, il futuro. E giorno verrà che…”

    “Ci sono siciliani, uomini e donne, che meriterebbero di stare in prima pagina ogni giorno e non fanno notizia. Per i loro successi, la loro creatività, l’ingegno, l’arte, le abilità, l’intrapresa, i valori che professano, la generosità che regalano, le volontà che manifestano: beautifull mind, esploratori di percorsi nuovi, difensori della legalità. Uomini e donne che rappresentano la linfa vitale della Sicilia. E’ questa che viene chiamata “la società civile”.”

    Reply
  26. scusate ma chi l’ha elaborata questa lista e su quali criteri???? mi pare soggettiva e referenziale per certi soggetti, ma a tali livelli c’è molta gente che onestamente lavora ed opera!!!! e poi tutti questi chef.. è mai possibile che stia diventando la professione numero 1!!!!

    Reply
  27. Se dobbiamo parlare di chi, con la propria attività, tende a far invertire il giudizio negativo preconcetto che in altre zone d’Italia e d’Europa è diffuso verso i figli di questa terra, dico il dr. Angelo Schillaci, esperto di marketing territoriale e comunicazione istituzionale. L’abbiamo apprezzato a Milano e Bruxelles durante le presentazioni di una delle sue pubblicazioni sul tema, oltre che aver partecipato ad eventi organizzati nella sua veste di DG in Fiera. Grazie, C. De Marco

    http://www.mediawatch.it/attivit-2/cene/cena-paolo-berlusconi/

    http://www.scoop.it/t/maurizio-vellano/p/3441768787/angelo-schillaci-marketing-territoriale-e-marketing-turistico-limiti-e-sinergie

    Reply
  28. Prima di fare aggionamenti on line, consiglio allavredazione di fare una attenta ricerca e poi pubblicare la lista. Non e’ difficile. Le migliori imprese eccellenti, provincia x provincia (basta chiedere alla Camera di Commercio), e le migliori personalita’ di altri campi e vedete che la selezioe verra’ piu semplice. Non inserite gente che fa politica…non c’entra nulla qui…questo deve essere un merito per chi fa del bene vero alla Sicilia, non per chi ha distrutton e ancora distrugge questa meravigliosa Terra…

    Reply
  29. Walter Mazzucco

    35 anni, palermitano.

    Presidente Nazionale Associazione Giovani Medici (S.I.G.M.): http://www.giovanemedico.it.

    Medico di Sanità Pubblica, Specialista in Igiene e Medicina Preventiva.

    Master in Epidemiologia e PhD candidate in Economia e Gestione delle Aziende Sanitarie presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma.

    Ricercatore di Igiene Generale ed Applicata presso l’Università degli Studi di Palermo.

    Professore a contratto di Igiene Scolastica presso l’Università Roma 3.

    Esperto in Management del Rischio Clinico (Fellowship presso Joint Commission – Chicago, IL, USA), Visiting Doctor presso Center for Disease Control and Prevention (CDC) – Atlanta USA.

    Segretario Tesoriere designato Federazione Italiana per la Sanità Pubblica e l’Organizzazione Sanitaria (FISPEOS).

    Componente Direttivo Società Italiana Medici Manager (S.I.M.M.).

    Componente Commissione Esperti M.I.U.R., incaricata di aggiornare e monitorare le aggregazioni delle scuole di specializzazione di area sanitaria e proseguirne la razionalizzazione.

    Chairman Rivista Scientifica “Euromediterranean Biomedical Journal” (former “Capsula Eburnea”: A multidisciplinary biomedical journal for young doctors).

    Direttore Responsabile Rivista Giovani Medici – Periodico di informazione a carattere tecnico professionale per giovani medici e giovani professionisti della sanità.

    Già Presidente Nazionale del Segretariato Italiano Medici Specializzandi (S.I.M.S.) e Vice Presidente Nazionale della Confederazione Associazioni Giovani Professionisti.

    Già rappresentante dei medici in formazione specialistica in seno all’Osservatorio Nazionale della Formazione Medico Specialistica presso il MIUR ed in seno all’Osservatorio Regionale della Formazione Medico Specialistica presso l’Assessorato Regionale della Salute, Regione Siciliana.

    Già Segretario Generale del Segretariato Italiano Studenti in Medicina (SISM).

    Già rappresentante al Consiglio Nazionale Studenti Universitari presso MIUR.

    Già rappresentante degli studenti al Senato Accademico ed al Senato Accademico Integrato dell’Università degli Studi di Palermo (eletto in liste indipendenti).

    Reply
  30. Ma Dario lo bosco è soltanto un seguace di Alfano. Informativi.basta che gli parliate un attimo e ve ne accorgerete

    Reply
  31. Giovanni Gandolfo, nato a Enna nel 1978 Musicista, Flautista e Ottavinista, ha studiato al Conservatorio di Parigi. Suona nell’Orchestra del Teatro alla Scala di Milano, nell’Orchestra dell’Accademia di Santa Cecilia a Roma e nelle più importanti orchestre europee. All’attività orchestrale affianca una brillante carriera da solista.

    Reply
  32. Salvatore Parlagreco 10 gennaio 2013, 15:09

    Signor Max, Lei ci ricorda i fumetti western, quei cow boy che prima colpivano il barman con un pugno e poi gli chiedevano il wisky. La piattaforma non e’ stata costruita da noi, ma anche, e soprattutto, dai lettori. Sonia Alfano non e’ emergente, ma abbondandemente emersa. Dopo avere subito il “diretto” in faccia sulla cattiva informazione, accogliamo l’emersa come fosse emergente, visto che si tratta di una questione cosi’ rilevante. Pero’ ci lasci fare una considerazione: ogni qualvolta ci occupiamo di Sonia Alfano senza incensarla, o non ce ne occupiamo, omettendo il suo nome “colpevolmente”, riceviamo insulti. E’ casuale?

    Reply
  33. Scusate ma Sonia Alfano??? È stata eletta, e non nominata, ad aprile. Presidente della Commissione Parlamentare Europea Antimafia… La più alta carica politica in ambito di lotta alla mafia su tutto il territorio europeo e voi ci propinate musicisti di strumenti che non si sann o cosa siano, produttori ortofrutticoli e compagnia bella… Abbiamo un vanto in Sicilia e non lo sapevate…. Ottima piattaforma di informazione:-((((

    Reply
  34. C’è da ridere! Ma tutti questi signori che hanno fatto di meritevole? (per gli altri intendo, non per se stessi)

    Reply
  35. Mi permetto segnalare il giovane sceneggiatore e regista di Favara(Ag) Toni Trupia, 33 anni, assistente alla regia di Romanzo criminale di Michele Placido, sceneggiatore del film vallanzasca, regista del film “l’uomo giusto” e cosceneggiatore e regista del Film ITAKER vietato agli italiani dal 29 dicembre 2012 nelle sale italiane; ne hanno parlato tutte le testate giornalistiche nazionali e i tutti i media della cinematografia nazionale ; Itaker è stato giudicato da cinemaitaliano uno tra i migliori film del 2012. Con l’occasione vi invito a vedere il film, a leggere tutte le recensioni e ad inserire Toni, a pieno titolo,tra siciliani che danno lustro alla nostra Terra.Grazie

    Reply
  36. Da segnalare anche Liborio Tirrito 20 anni da Enna, studente universitario.

    A soli vent’anni sta rivoluzionando il modo di vivere dei giovani in questa società.

    Sta portando avanti insieme a giovani la cultura della lotta alla mafia, si occupa di politiche giovanili e sociali. Ha incontrato vari ministri come Profumo del Miur, la Cancellieri dell’Interno e il Presidente della Camera Fini per illustrare vari progetti. E’ tutt’ora responsabile del progetto nazionale “Cosa c’è ke nn va” contro il disagio giovanile.

    Un elogio a questo ragazzo, giovane, volenteroso e che merita riconoscenza.

    ulteriori info http://www.liboriotirrito.altervista.org/

    Reply
  37. Indico alla spett.le redazione di Siciliainformazioni un palermitano, il dr. Angelo Schillaci, 44enne che svolge attività di promozione territoriale e valorizzazione delle eccellenze italiane. Ha realizzato anche pubblicazioni in merito, edite da Unioncamere nazionale, con grandi abilità comunicative ed operative. Eccone una http://angeloschillaci.wordpress.com/pubblicazioneindisunioncamerei/

    Reply
  38. Buonasera, ho il piacere di segnalare il dott. Angelo Schillaci, 44 anni laureato in Economia Aziendale, nato a Palermo ed esperto nel marketing territoriale e sviluppo locale, oltre che nell’attuazione di bandi comunitari. Un grande comunicatore e professionista affidabile, con attività di consulenza gestionale e direzionale esercitate a Milano per aziende ed Enti partecipati (è stato anche Direttore Generale di un Polo Fieristico in Lombardia).

    Per maggiori notizie, qui un suo blog: http://www.angeloschillaci.blogspot.com

    Reply
  39. Giovanni Tumbiolo, presidente del distretto produttivo della pesca di Mazara del Vallo. Ha fatto la spola con la Libia continuamente per risolvere, con successo, più d’una vicenda di sequestro e, nel contempo, si adopera per allacciare relazioni di cooperazione con il Paese africano, reduce dalla guerra civile, nei cui mari abbonda il gambero, vero e proprio ‘oro rosso’ che potrebbe fare la fortuna del nostro comparto ittico, in possesso del miglior know-how per il suo sfruttamento. Il suo ultimo successo é stato celebrato il giorno di Natale nella Basilica Cattedrale di Mazara del Vallo, cui ha assistito, insieme con gli equipaggi dei pescherecci appena rilasciati, il presidente della regione Crocetta.

    Reply
  40. salvo orlando 8 gennaio 2013, 16:01

    Vorrei segnalare Vito Rizzo, giovane tecnico e politico di Balestrate. Attivo nel mondo del Terzo Settore ed esperto del mondo del folklore

    Reply
  41. Dott. Nessuno 8 gennaio 2013, 10:01

    Il Dott. Vincenzo Fazio chirurgo di Palermo, 58 anni, eccellente chirurgo, grande operosità e bontà d’animo. La politica la fa ogni giorno fra i suoi malati

    Reply
  42. Giuseppe Guarrera, ventenne pianista siciliano in tour europeo tra gli artisti emergenti più premiati

    Reply
  43. Paolo Giangreco, imprenditore di Assoro (En) che porta il nome della Sicilia in Europa con paste di mandorla dalla ricetta antica e autoctona

    Reply
  44. Tullio Scrimali, psichiatra e psicoterapeuta cognitivista, ennese, che ha inventato numerosi protocolli terapeutici esportati in tutto il mondo e tradotti di recente in america…

    Reply
  45. Giovanni Ruvolo, nisseno, biologo e

    ricercatore che lavora nel Centro di

    Biologia della Riproduzione di Palermo, e che, nell’ambito del congresso della

    Società Europea di Riproduzione

    ed Embriologia Umana (ESHRE), nel luglio scorso ad Istambul è stato insignito del prestigioso premio internazionale “GFI – Grant for Fertility Innovation” (Sovvenzione per la ricerca sull’innovazione nella fertilità). Inoltre, svolge attività di ricerca presso il Dipartimento STEMBIO della Facoltà di Scienze di Palermo, e attività didattica presso la Clinica Ostetrica del Policlinico di Palermo e presso il Dipartimento di Medicina Interna del Policlinico di Catania. E’ anche Presidente della rete “Movimenti Civici di Sicilia”.

    http://www.grantforfertilityinnovation.com/en/gfi_2012/winners/dr_giovanni_ruvolo.html

    Reply
  46. Beppe Cino, nisseno, regista e sceneggiatore italiano.

    http://it.wikipedia.org/wiki/Beppe_Cino#Biografia

    Reply
  47. Prof. Salvatore Alberto Romano, nato a Caltanissetta, Professore Ordinario di Diritto Amministrativo e Docente di Diritto Processuale Amministrativo presso la Facoltà di Giurisprudenza della Luiss Guido Carli di Roma. Autore di diverse pubblicazioni scientifiche.

    http://docenti.luiss.it/romano/

    Reply
  48. Vincenzo Marino 7 gennaio 2013, 12:04

    Riguardo la segnalazione,preciso che la pianista Cinzia Dato e’ nata a Messina e vive ad Acireale.Il sito dal quale si possono attingere informazioni e’:www.cinziadato.it

    Reply
  49. Vincenzo marino 7 gennaio 2013, 11:59

    Segnalo Cinzia Dato,pianista siciliana affermata .Potete reperire info sul suo sito web che pero’non e’aggiornato.

    Reply
  50. Vorrei segnalare alla redazione di Siciliainformazioni un siciliano di Agrigento, Gero Carletto, che vive e lavora a Washington alla “Banca Mondiale” nella qualità di “Senior Economist”. Leggete il suo curriculum reperibile su internet (basta digitare “Gero Carletto” su google): è straordinario! non aveva compiuto 30 anni e già lavorava in agenzie dell’ONU. Vi Invio una sintetica descrizione delle sue attività: Calogero (Gero) Carletto è un Senior Economist del Gruppo Ricerca per lo Sviluppo della Banca Mondiale e Responsabile della Misura Studio Living Standards – Rilevamenti integrati per l’agricoltura (LSMS-ISA) del programma. I suoi interessi di ricerca sono nei settori della povertà, la sicurezza alimentare e lo sviluppo rurale, così come i metodi di raccolta dei dati. Un membro del team LSMS, ha una vasta esperienza nella progettazione, realizzazione e l’analisi di indagini sulle famiglie. Prima di entrare alla Banca nel 2000, ha lavorato presso l’International Food Policy Research Institute (IFPRI) e diverse agenzie delle Nazioni Unite. Ha conseguito un dottorato di ricerca in Tecnica ed Economia agraria risorse presso l’Università di California a Berkeley.

    Reply
  51. Giuseppe vitale 6 gennaio 2013, 17:42

    Vito Rizzo, candidato Sindaco a balestrate ed esponente della società civile

    Reply
  52. Fabio lombardo 6 gennaio 2013, 16:29

    Salvatore Percacciolo giovane direttore d’orchestra già affermato nel palcoscenico mondiale! http://www.salvatorepercacciolo.it

    Reply
  53. elizabeth smith, soprano usa, siciliana per scelta, dal 1994 promuove i giovani musicisti siciliani attraverso operalaboratorio, officina sinfonica siciliana e scambi culturali internazionali con malta e gli usa, porta la musica lirica negli ospedali, nelle case circondariali, a brancaccio, sul territorio…..dove c’è bisogno e/o opportunità.

    Reply
  54. Biagio Conte

    Reply
  55. Vito Rizzo. 30 anni, riferimento di tante associazioni delle province di Palermo e Trapani, impegnato in politica, sempre al fianco dei giovani

    Reply
  56. Giovanni Campo 4 gennaio 2013, 10:08

    ma chi ha scritto il panegirico dell’ ing. Bevilacqua?

    … ah le mamme !!!

    Reply
  57. Premiare le aziende che esportano…questo vuol dire sviluppo. Non dimenticatelo. Si darebbero nuovi stimoli agli imprenditori…

    Dei veri eroi, fare questo in periodi neri come quelli attuali…

    Reply
  58. Salve,

    segnaliamo i fratelli Bacarella emergenti nel campo di Internet e i nuovi Media:

    http://www.corriere.it/economia/trovolavoro/12_dicembre_14/sideri-vincenzo-piero-fratelli_3f3d147e-45db-11e2-9abc-e1073f0961e6.shtml

    Tra l’altro segnalati dal Giornale di Sicilia il 27 Dicembre edizione Palermo.

    Reply
  59. Hanno studiato e hanno conseguito master all’Ecole des hautes ètudes en sciences sociales Roland Barthes Fernand Braudel Milan Kundera ,Jaques Le Goff , Ruggero Romano

    Reply
  60. Giuseppe Andaloro, pianista di fama internazionale pluripremiato … (www.giuseppeandaloro.com)

    Reply
  61. Antonino Sorci nato a Palermo nel 1988 ,nell’anno accademico 2010-2011 ha conseguito laurea col massimo dei voti in lettere e filosofia , presso l’università degli studi di Palermo ,svolgendo la tesi “Il valore dell’essere tra dovere e gioco nel primo Nietzsche Relatore la prof.Anna Maria Treppiedi .Vinta borsa di studio sta seguendo corsi di studio nella prestigiosa ‘Ecole des hautes etudes en sciences sociales di Parigi .

    Lavora al Musée d’Orsay

    Reply
  62. Il regista cefaludese Franco Turdo credo meriti di essere inserito.

    Reply
  63. Ad Avola vive un giovane per la seconda volta campione del mondo di Karate Luigi Busà, mi dispiace che non sia stato considerato tra i cento siciliani che tengono alta la bandiera dell’isola. Comunque, non volevo polemizzare ma solo segnalarlo.

    Reply
  64. Gentilmente ci dia una biografia completa perché non abbiamo ricevuto riscontri.

    Reply
  65. Segnalo

    ANTONINO SORCI

    è nato a Palermo nel 1988

    diploma col massimo dei voti dell’Università di Palermo

    Segue corso di studi

    presso l’Ecole des hautes ètudes en sciences

    sociales di Parigi

    Lavora al Musèe d’Orsay

    Reply
  66. categoria attori teatro in scena al Piccolo di Milano

    FAUSTO RUSSO ALESI

    Reply
  67. Tony Cairoli, di Patti…CAMPIONE DEL MONDO di motocross MX1 non so quanti anni di fila!

    Inseriamolo va?!?

    Reply
  68. vi potevate risparmiare l’assessoressa (visto che non si può essere emergenti se fuori corso per qualche anno), l’amico di qualche presidente fa che di bello non credo abbia fatto molto. Non dimenticate gli imprenditori agricoli …

    Reply
  69. A Messina vive e lavora una famosissima scrittrice di Gialli, giovane e già molto letta: Alessia Gazzola

    Reply
  70. Non dimenticate imprenditori anche piccoli, che esportano in modo importante (a livello di percentuale vendite) i loro prodotti all’estero, e che tengono alta la bandiera del Made in Sicily nel mondo.

    Vanno all’estero e sono riconosciuti all’ estero come grandi personalita’, ricevono i Cienti stranieri in Sicilia e fanno innamorare gli stranieri a questa meravi.gliosa terra…

    Imprenditori spesso poco conosciuti nella loro zona, ma eroi all’estero…

    Questi devono essere premiati…

    Reply
  71. Aurora Mangano

    merita questo riconoscimento x l’impegno che da anni porta avanti. senza grandi aiuti.

    Reply
  72. Sarebbe interessante conoscere i tanti stranieri che hanno scelto la Sicilia come casa e sono noti, e perché hanno scelto la Sicilia.

    Reply

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


sei + 8 =